Previdenza professionale

Quali persone sono assicurate?

Devono essere assicurati nella previdenza professionale obbligatoria in vigore dal 1985 i dipendenti a partire dell'anno di compimento del 25° anno di età, che raggiungono un reddito annuo di CHF 21'510.-- (stato 1.1.2021) o più.

Questo limite è stato continuamente aumentato nell’arco degli anni. Nel 1985 il valore limite era ancora di CHF 16'560.-- e nel 2003 CHF 25'320.--. Nel 2005 entra in vigore una riduzione della soglia d'ingresso, da CHF 25'800.-- (vecchio regolamento) a CHF 19'350.--.

Eccezioni

Eccezioni all’obbligo assicurativo sono previste nei seguenti casi:

  • Il contratto di lavoro è della durata di 3 mesi o meno
  • L’attività lavorativa in Svizzera non è esercitata durevolmente e la persona interessata dispone all’estero di un’assicurazione equivalente
  • Il datore di lavoro non è assoggettato all’obbligo di contribuzione (ad es. ambasciate, organizzazioni internazionali)
  • La persona interessata percepisce un reddito da attività lavorativa accessoria ed è già assicurata obbligatoriamente per l’attività lavorativa principale oppure svolge, come attività principale, un’attività lavorativa indipendente
  • La persona interessata è invalida almeno al 70%
  • Le persone disoccupate sono assicurate obbligatoriamente solo per i rischi di decesso e invalidità. Con questa assicurazione di puro rischio non viene accumulato alcun capitale di risparmio e pertanto non si ha diritto a un avere di previdenza
  • Anche le persone che non hanno ancora compiuto 25 anni dispongono obbligatoriamente solo di un’assicurazione di puro rischio

Potete controllare sul conteggio del salario che vi è stato consegnato se sono stati dedotti i contributi per la previdenza professionale. Dal competente istituto di previdenza o dalla Fondazione di libero passaggio dovreste ricevere un attestato (certificato assicurativo, polizza) in cui sono riportate le informazioni sulle prestazioni spettanti.

Sia il datore di lavoro sia il competente istituto di previdenza sono obbligati a fornirvi le relative informazioni. Se conoscete l’indirizzo dell’istituto di previdenza, rivolgetevi p.f. direttamente a quest'ultima. 

 

Nell'ambito della previdenza professionale sono assicurati tre tipi di prestazioni. Da un lato, le prestazioni al raggiungimento dell'età pensionabile (rendite di vecchiaia o capitale) e, dall'altro, le prestazioni al verificarsi di un evento assicurato (decesso o invalidità) prima del raggiungimento dell'età pensionabile (prestazioni per i superstiti e d'invalidità).

Introduzione del libero passaggio integrale nel 1995

Nel 1995 è stato stabilito per legge che in caso di passaggio a una nuova cassa pensioni vengano trasferiti integralmente non solo gli averi di risparmio versati dal lavoratore, ma anche quelli corrisposti dal datore di lavoro più gli interessi. Il principio del libero passaggio integrale si applica all’avere minimo LPP già dal 1985.

Introduzione dell’obbligatorietà nel 1985

L’obbligo assicurativo per legge per la previdenza professionale è in vigore in Svizzera dal 1° gennaio 1985. Diversi datori di lavoro avevano adottato già prima del 1985 una soluzione per i loro collaboratori nell’ambito della previdenza professionale.

Diritti risalenti al periodo dopo il 1972

A partire dal 1972, il diritto del lavoro svizzero incluse la prime disposizioni sulla previdenza professionale e in particolare sugli obblighi degli istituti di previdenza in caso di uscita. Vennero così fissate determinate regole per il calcolo e l’utilizzo degli averi della previdenza professionale in caso di cambiamento del posto di lavoro. La stipulazione di un’assicurazione continuò tuttavia ad essere facoltativa per il datore di lavoro.

Diritti risalenti nel periodo antecedente 1972

Prima del 1972, al termine dell’attività lavorativa in Svizzera i diritti derivanti dalla previdenza professionale venivano di regola accreditati, dopo la fine del contratto di lavoro, con l’ultimo conteggio del salario. Per i rapporti di lavoro risolti definitivamente prima del 1972, normalmente non è perciò più rintracciabile alcun avere. Ad una richiesta di questo tipo può essere data solo una risposta negativa.